Il mondo è un libro e chi non viaggia ne conosce solo una pagina.

sabato 3 febbraio 2007

LONDON walking


Amo Londra. É così strana, ordinata e bizzarra, grigia e vivace.
Così fedele ai suoi simboli ma sempre all'avanguardia.
Fredda eppure accogliente.
Antica e futuristica.
Unica. 
 
Una sera ho detto a Cla: ho voglia di andare a Londra.
Detto fatto, un'ora dopo avevamo già prenotato un volo RyanAir convenientissimo su internet.

Per trovare l'hotel abbiamo dovuto spulciare un pò di più in rete, poi abbiamo scovato lo York Hotel, carino e comodissimo nella zona residenziale di Earl's Court.

Lottando fino allo stremo contro la mia tonsillite, opportunamente imbottita di antibiotici, siamo partiti il 3 febbraio da Brescia Montichiari con i nostri pupattoli di 2 e 4 anni...e atterrati a Stansted.

Abbiamo preso un pullman (già prenotato in rete anche quello) fino a Victoria Station, e di lì abbiamo raggiunto l'hotel con la metro.


I giorni seguenti abbiamo girato Londra in lungo e in largo a piedi e con la metro, coi bimbi opportunamente sistemati sul passeggino gemellare, protetti dalla cerata antipioggia....ma mica per la pioggia, bensì per il freddo polare. La temperatura non si alzava più su dello zero.

Nonostante questo abbiamo trovato sempre bel tempo.
Tralasciando i musei che per i bimbi sono ardui, li abbiamo fatti divertire da Harrod's, da Pizza Hut, e soprattutto da Hamley's.
Gli abbiamo fatto accarezzare gli scoiattolini di Hyde Park, ammirare il lusso di Buckingham Palace, fare le corse a Trafalgar Square e attraversare il Tower Bridge.



Su e giù col gemellare in spalla, da the tube ai coaches, abbiamo passeggiato per Oxford Street, Carnaby Street, Regent Street, Piccadilly Circus, Green Park, Covent Garden, fino a Westminster Abbey, the House of Parliament, il Big Ben e la Torre di Londra.

 Bella bellissima Londra, anche per pochi giorni  e anche per i piccoli (nella foto sopra, i due miniviaggiatori a Trafalgar Square).
Avremmo voluto rimanere di più....insomma, tocca tornarci, anche perchè Cla deve ancora vedere Stonhenge!


(pictures by me)

Nessun commento:

Posta un commento