Il mondo è un libro e chi non viaggia ne conosce solo una pagina.

domenica 20 agosto 2006

PARIS à pieds



Invitati a un matrimonio da favola nei pressi di Versailles, a Parigi, ci siamo detti: dobbiamo assolutamente andarci!

Mavi ha 3 anni e Martino 1 anno e tocca abituarli da piccoli. E poi Mavi deve fare da damigella a Isabelle che le ha pure comprato un vestitino da favola.

Partiamo i primi di agosto da Linate con Easyjet, e atterriamo a Paris Orly. Su internet avevamo già prenotato un'auto a noleggio, la mitica Meriva blu.

Come prima tappa raggiungiamo Auffargis, spettacolare villaggio immerso nel verde, dove abita Isabelle, e passiamo un pò di tempo nella sua splendida villa di campagna con altri invitati venuti da fuori...per la sera poi ci sistemiamo in un Etap hotel a Coignières.

Il giorno seguente ci trasferiamo nel fantastico, magnifico, indescrivibile Hôtel "La Ferme des Vallées" nel Domaine Des Vaux De Cernay, un paradiso immerso nei boschi...semplicemente indescrivibile. 


Fate un giro panoramico sul sito per rendervi conto (nella foto sopra: il nostro alloggio):
http://www.abbayedecernay.com

Qui in giornata festeggiamo il matrimonio di Marco e Isabelle, dopo due suggestive cerimonie tutte alla francese, prima nella Mairie e poi nella petite église di Auffargis.


Il giorno successivo partecipiamo a un banchetto delizioso nella villa della sposa, e poi salutati tutti gli amici, ce ne andiamo a Parigi, per visitarla l'ennesima volta....ma stavolta la prima per i bimbi!

Soggiorniamo per alcuni giorni in un hotel economico ma molto francese vicino a Place de la Bastille, e giriamo Parigi e i suoi luoghi più caratteristici in metro e a piedi, con i bimbi sul passeggino gemellare.
Visitiamo la Tour EiffelMontmartre, il Sacre Coeur e Notre Dame,  mangiando crepes e pain au chocolat quando ci è possibile.



Unica nota negativa: la salita verso il Sacre Coeur spingendo un passeggino gemellare con due bambolotti sopra, una prova fisicamente distruttiva, anche spingendo in due!
Solo per un pomeriggio pioviggina e così possiamo utilizzare la comoda cerata del passeggino.

Se devo dirla tutta, sono stata altre volte a Parigi in passato, ma questa volta l'ho ritrovata peggiorata, molto sporca, piuttosto puzzolente, e soprattutto fastidiosamente invasa dai cinesi, specie per quanto riguarda i principali esercizi.

 Avevo nostalgia del vecchino francese che ti preparava delle eccezionali crepes au chocolat sul suo caratteristico carrettino ambulante...non se ne vedono più. Anche a Montmarte le crepes ora le preparano i cinesi: già precotte, e farcite con la Nutella. Ahimè...
Stessa storia per le pasticcerie e il pain au chocolat.
 
A parte questa nota un pò triste - soprattutto per una come me che ha imparato ad amare profondamente le squisitezze francesi dopo aver vissuto a Grenoble per quasi un anno vicino a una pasticceria - dobbiamo concludere che è stata una bellissima esperienza e abbiamo capito che con i bimbi anche molto piccoli si può viaggiare e visitare in tutta tranquillità. 
Quindi penso che questa sarà solo la prima di tante vacanze itineranti con loro. 
Ci siamo divertiti tantissimo...in attesa delle prossime peripezie!


(pictures by me)

Nessun commento:

Posta un commento